Biciclette speciali per spettacolo

Se vi piacciono le bici e volete saperne di strane, andate su www.teatromoro.it

Queste sono biciclette da spettacolo create nel corso degli anni a partire dal 2005. Sono veri e propri mezzi da lavoro creati sulla base di specifiche richieste. Non si tratta di semplici assemblaggi bensì di pezzi unici dal particolare funzionamento e con parti speciali appositamente create.

Molte di queste bici non sono utilizzabili da un utente comune ma richiedono abilità. Molte scelte tecniche sono assurde ed è la vena di follia dell'artista che le genera.

                                                                                                                                                                      

BICI sidecar 2

2009, quasi un'opera d'arte, agilissima nei sui 4 mt complessivi, ha partecipato a numerosi festival ed una gran quantità di spettacoli. Tre ruote da 26 con raggi da 2,4 e 3 freni a tamburo, retromarcia , freno di stazionamento, forcella ammortizzata, 4 leve al manubrio per comandare vari apparecchi. Secondo allestimento nel 2012 (quasi 300 kg complessivi). E' in corso il terzo allestimento per un nuovo spettacolo sull'aria. 

BICI sidecar

2009, il prototipo precursore dei sidecar che sarebbero seguiti, piano allestibile a seconda delle esigenze, solitamente montato con una sedia da usare per figure acrobatiche, ruote da 28 + 20 con raggi rinforzati da 2,4 forcella ammortizzata, piano posteriore estensibile. Dopo anni di duro lavoro è stata smantellata a fine 2014 per rigenerarsi in nuovi progetti.


BICI sidecar pieghevole

2014, una piccola bici sidecar con supporti per amplificazione, rapporti stradali per uso "quotidiano", la carrozzina si può ripiegare sul portapacchi posteriore o più semplicemente staccare, ruote 20 + 18. Realizzata per Otto Il Bassotto, ora di El Becchin

 


bici con le scarpe

2007, tre mesi di lavoro e più difficoltà del previsto. La bici di Archimede Pitagorico.



penny farthing 28

2006, una penny farthing ma con ruota da 28 all'anteriore e 12 al posteriore, si guida, frena ed utilizza come una normale penny. Totalmente e rapidamente smontabile.


penny farthing 28 es

2007, come la precendete, diversa per alcuni dettagli e misure del telaio, corredata di piccolo rimorchio in stile, si trova ora in Spagna, realizzata per la Compagnia Tracalet Teatro


triciclo

2010, è obiettivamente un triciclo visto che ha 3 ruote, una stranezza è che tutti quelli che ci montano provano a guidarla andando su una sola delle ruote antieriori.


Lumaca

2010, è nata da se quando vari pezzi sono caduti vicini in laboratorio, è bastato saldarli insieme. Dispersa.



Bici BOLLE

E' stata realizzata in Spagna, i miei interventi sono stati: arretramento delle ruote laterali, eliminazione del contrappeso sulla forcella anteriore, cambio ruote e riallineamento delle catene, una doverosa manutenzione generale. Quando in movimento produce una miriade di bolle grazie al meccanismo collegato alla ruota posteriore. Proprietà di Tracalet Teatro.


RIMORCHIO DuE giraffe 

2013, il rimorchio collegato a questo tandem è davvero speciale: utilizza le ruote di due giraffe che trasporta, ovvero una volta alzato sul suo speciale cavalletto interno è possibile sganciare in pochi attimi le due giraffe che da parte integrante del carrello possono essere tranquillamente utilizzate per lo spettacolo. Inoltre il rimorchio resta carico di tutta l'attrezzatura. Altrettanto velocemente possono essere rimesse al loro posto per ripartire verso altre piazze. Realizzato per la Compagnia I 4 Elementi.


tall bike

Questa bella bici è stata spedita in Italia dal sud america, purtroppo fu rotta la forcella anteriore, di li è iniziato il suo calvario che l'ha portata a pellegrinare fra vari "meccanici professionisti"  anche di altre nazioni. Il mio lavoro è stato quello di rimediare a indescrivibili strafalcioni soprattutto sul movimento di sterzo e sul movimento centrale alto, dotarla di rotelle laterali smontabili (utili in mezzo alla folla), porta amplificatore anteriore e posteriore, un leggerissimo rimorchio, recentemente anche una importante modifica al rapporto del rinvio primario di trasmissione. Di proprietà di Otto Il Bassotto.


hUMBER

Sarebbe la mia bici di uso quotidiano, in realtà è un laboratorio. E' in continua "evoluzione" a causa delle prove che subisce. L'ultima idea è il retrodirect, ovvero un particolare giro catena grazie al quale pedalando avanti si ha un rapporto, pedalando indietro se ne ha un altro. Le ho dato il nome Humber a causa del particolare passo di corona a 1 pollice, detto appunto passo Humber (in realtà  la catena è di tipo Galle, è stata modificata la dentatura, una 52 ovvero 26 Humber).